Forum

Usa il software con l'aiuto delle discussioni condivise con la community dei clienti

FabioDB

Regime Forfetario: implementazione nuovo Codice IVA nel programma

FabioDB 2017-01-23 13:00:47


La Legge di Stabilità 2015 ha introdotto il nuovo regime forfetario, destinato agli operatori economici di ridotte dimensioni. Tale regime, applicabile dal 1° gennaio 2015, è stato successivamente modificato dalla legge di stabilità 2016. In sintesi, il regime forfetario prevede rilevanti semplificazioni ai fini IVA e ai fini contabili; consente, altresì, la determinazione forfetaria del reddito da assoggettare ad unica imposta in sostituzione di quelle ordinariamente previste, nonché di accedere ad un regime contributivo opzionale per le imprese.

QUESITO
Cosa occorre fare in FacTus per consentire la gestione in emissione delle fatture per chi aderisce al Regime in questione?

RISPOSTA
Al fine di consentire il richiamo in fattura, con comparizione in stampa del "Regime Forfetario", occorre far sì che l'elenco dei Codici IVA accolga uno specifico riferimento.
A titolo di puro esempio, si consideri il seguente dettaglio campi:

Codice: Forfetario
Descrizione: Operazione non soggetta ad IVA – Regime forfettario
Normativa: Art. 1, commi da 54 a 89, Legge n. 190/2014
Aliquota IVA %: 0

Stampa descrizione e normativa: check attivo

Per visualizzare una clip esplicativa, circa l'implementazione di un nuovo Codice IVA, si clicchi il seguente link:
video.acca.it/IT/factus-pa/id314/index.html?idPLV=5390&autoplay=1

User_664926

User_664926 2017-02-03 13:13:16


ok, questo è per modificare l'aliquota IVA, ma per rendere anche non soggetta a R.A., sempre per il regime forfettario, quindi facendo sempre uscire la legge motivante l'esenzione, come bisogna fare?

Alfonso

Alfonso 2017-02-03 15:52:50


Per non applicare la ritenuta di acconto sul documento, bisogna deselezionare l'apposita opzione, sui dati del fatturante o del cliente.

Clicca il link per accedere alla discussione presente nel forum:
forum.acca.it/it/factus-pa/id13762/applicazione-della-ritenuta-d-acconto-in-fattura.html

N.B.
Il video fa riferimento a come applicare la ritenuta, ovviamente dovrà procedere al contrario cioè deselezionando le specifiche opzioni.

Ai fini della "Fattura Elettronica", bisogna considerare quanto segue:
- in riferimento alla ritenuta d'acconto il tracciato telematico relativo al file XML non prevede alcuna descrizione o dicitura rappresentabile; in questo caso, fa testo il "Regime fiscale" che si specifica in fase di emissione della fattura PA.