Forum

Usa il software con l'aiuto delle discussioni condivise con la community dei clienti

AntonioDL

Creare lo stato 'di Progetto' partendo dallo stato 'di Fatto'

AntonioDL 2015-03-04 11:23:15


Apro questa discussione per condividere un caso di assistenza.

Domanda:
Devo eseguire la verifica di un edificio esistente. Ho già modellato la situazione “di Fatto”. Come faccio ora a definire la situazione “di Progetto”? Devo rimodellare tutto da capo?

Risposta:
Il “Wizard Nuovo Documento” del programma permette di creare la situazione “di Progetto” partendo dalla situazione “di Fatto” già modellata. Per creare la situazione “di Progetto” partendo dallo stato “di Fatto” occorre procedere nel seguente modo:
1) chiudere il file della situazione “di Fatto”
2) creare un Nuovo documento
3) indicare nel campo Costruzione la tipologia Esistente
4) definire nel campo Situazione la tipologia di Progetto
5) scegliere il file che rappresenta la situazione “di Fatto”
6) premere il tasto Continua per creare il documento “di Progetto”.

In questo modo il file "di Fatto" viene trasformato in "di Progetto"; pertanto, oltre a ritrovare tutte le armature eventualmente già definite nella situazione "di Fatto", in esso sarà possibile inserire elementi di nuova costruzione ed eventuali rinforzi sulle parti esistenti.

Guarda la procedura: Creazione della situazione "di Progetto".

User_209304

User_209304 2018-12-28 16:48:32


Salve, che tipo di documento conviene predisporre nel caso (vedi schema allegato) si debba addossare una parte nuova ad una parte esistente?
433520_1546012090_20181228170006720.pdf

FabioDS

FabioDS 2018-12-28 18:25:01


Quando la parte nuova è in continuità con quella esistente bisogna aprire il documento sempre come "edificio esistente" (stato di progetto, per poter inserire elementi nuovi/di progetto e esistenti/di fatto). Se la parte nuova è giuntata da quella esistente bisogna modellare solo la parte nuova in file di "edificio nuovo".

User_209304

User_209304 2019-01-02 14:15:32


Salve, grazie per i chiarimenti però, qualora si proceda con la situazione "di progetto", sorge il problema di dover scegliere fra le 3 diverse tipologie di intervento "adeguamento-miglioramento-variazione classe/uso" e questo, nel mio caso specifico trattandosi di un mero ampliamento, credo non trovi riscontro in nessuna delle 3 tipologie .

Emiliano

Emiliano 2019-01-07 09:07:14


Salve, grazie per i chiarimenti però, qualora si proceda con la situazione "di progetto", sorge il problema di dover scegliere fra le 3 diverse tipologie di intervento "adeguamento-miglioramento-variazione classe/uso" e questo, nel mio caso specifico trattandosi di un mero ampliamento, credo non trovi riscontro in nessuna delle 3 tipologie .
User_209304


Queste tre sono le opzioni normative, c'è anche l'intervento locale, problematica che il software non contempla.

User_912927

User_912927 2019-06-10 17:28:57


Salve, una volta creato il file di fatto, e lanciando il calcolo vengono generate le armature, partendo da questo file e creando un nuovo progetto come situazione di progetto è possibile modificare le armature?
grazie

AntonioDL

AntonioDL 2019-06-10 18:16:47


Salve, una volta creato il file di fatto, e lanciando il calcolo vengono generate le armature, partendo da questo file e creando un nuovo progetto come situazione di progetto è possibile modificare le armature?
grazie
User_912927


Le armature si possono modificare solo agli elementi "di progetto". Agli elementi definiti "di fatto", l'armatura è un dato di input che si può definire solo dopo aver eseguito il solo calcolo del "Modello strutturale e Carpenterie". Veda a tal proposito: forum.acca.it/it/edilus/id2945/inserimento-delle-armature-di-travi-e-pilastri-di-fatto.html